Che vuol dire “grande avvocato”? Vuol dire avvocato utile ai giudici per aiutarli a decidere secondo giustizia, utile al cliente per far valere le proprie ragioni. Utile è quell’avvocato che parla lo stretto necessario, che scrive chiaro e conciso, che non ingombra l’udienza con la sua invadente personalità, che non annoia i giudici con la sua prolissità e non li mette in sospetto colla sua sottigliezza: proprio il contrario, dunque, di quello che certo pubblico intende per “grande avvocato”.

Pietro Calamandrei

Sistema TIAP - Trattamento Informatizzato Atti Processuali

Si comunica che la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino ha cominciato l’implementazione del sistema TIAP (Trattamento Informatizzato Atti Processuali), destinato a diventare nei prossimi mesi (cfr. Circolare DGSIA 26/01/2016) l’unico gestionale documentale penale a livello nazionale, in sostituzione, per quanto concerne il distretto di Torino, del SIDIP (Sistema Informativo Dibattimentale Penale).
Inizialmente saranno coinvolte nella sperimentazione le segreterie dei Pubblici Ministeri Arnaldi Di Balme, Dodero, Gambardella e Pedrotta.
I difensori che, nel prossimo futuro,  riceveranno in notifica gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari ex art.415 bis c.p.p. dalle segreterie sopra menzionate potranno visionare e chiedere copia (cartacea o elettronica) degli atti accedendo al nuovo sistema dalle stesse postazioni predisposte nella sala avvocati SIDIP (Scala D, 6° piano).
Il Consiglio organizzerà a breve un corso di formazione ad hoc per illustrare il sistema TIAP e le procedure da seguire per la consultazione degli atti. Nell’immediatezza, è comunque possibile consultare le istruzioni minime all’uso redatte dalla Commissione informatica

La Presidente dell’Ordine degli Avvocati
Michela Malerba

 

Consiglio Superiore della Magistratura - Il sistema documentale TIAP

 

 

 

Printer Friendly, PDF & Email