Motivazione del conferimento all’avv. Fulvio Croce della Medaglia d’oro al valor civile:

<<Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e Procuratori di Torino, si distingueva, nell’assolvimento dell’incarico, per il profondo impegno, l’appassionata dedizione e l’alto senso morale. In un momento particolarmente delicato per l’integrità delle istituzioni repubblicane, noncurante delle minacce di morte ricevute, procedeva egualmente, onde non rallentare il corso di un processo, alla nomina dei legali d’ufficio per gli appartenenti ad una pericolosa organizzazione eversiva, dimostrando grande coraggio e assoluta fiducia nella forza della legge. Cadeva vittima di un vile attentato, sacrificando la vita in difesa dello Stato democratico.
Torino, 28 aprile 1977.>>

5 dicembre 1977

 

Monitoraggio sull’applicazione, su eventuali violazioni e su condotte elusive della normativa sull’equo compenso

Printer Friendly, PDF & Email

Le criticità emerse anche dopo il varo della normativa in tema di equo compenso, il cui testo è stato inserito all’art.13 bis della Legge professionale, hanno portato il Ministero della Giustizia e il CNF a stipulare il 2 luglio 2019 un protocollo di intesa in forza del quale è stato costituito presso il Ministero della Giustizia il “Nucleo centrale di monitoraggio della disciplina dell'Equo compenso per la professione forense".
Compiti e finalità del Nucleo centrale sono raccogliere le informazioni ricevute e provvedere ad intervenire sui committenti pubblici e privati al fine di invitarli ad adeguare le proprie prassi come pure inoltrare eventuali segnalazioni all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sui comportamenti elusivi della normativa di legge.
Come è noto la disposizione in tema di equo compenso riguarda appunto i compensi erogati e pattuiti tra gli avvocati e i soggetti privati (imprese bancarie e assicurative e le imprese non rientranti nelle categorie delle microimprese o delle piccole o medie imprese) e le pubbliche amministrazioni.

Il Consiglio dell’Ordine in ottemperanza alla convenzione tra Ministero e CNF ha pertanto deliberato la costituzione di un Nucleo locale di monitoraggio con il compito di individuare e trasmettere periodicamente al Nucleo centrale le eventuali criticità emerse.

Si invitano pertanto i colleghi a trasmettere al Consiglio dell’Ordine convenzioni, bandi e ogni altro atto di interesse relativo alla materia segnalando ve il caso la sussistenza di eventuali criticità, violazioni o elusioni della normativa sull’equo compenso unitamente ad eventuali iniziative giudiziali o pronunce di merito.

 

Protocollo di intesa tra Ministero della Giustizia e CNF - Istituzione del Nucleo centrale di monitoraggio della disciplina dell'equo compenso