In memoria dell'Avvocato Fulvio Croce, Presidente del COA Torino 1968-1977, trucidato il 28 aprile 1977 dalle brigate rosse solo perché nominato difensore d'ufficio nel processo a loro carico.

 

Consideriamo gli avvocati che accettano la nomina della Corte COLLABORAZIONISTI di questo Tribunale Speciale. Pertanto li invitiamo a rinunciare formalmente e pubblicamente all’incarico loro affidato. Qualora accettino la collaborazione con il Tribunale di regime si assumeranno tutte le responsabilità che ciò comporta di fronte al movimento rivoluzionario.

Comunicato n. 2, del 17 maggio 1976.

DECRETO MINISTERIALE N. 47/2016 - REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI PER L’ACCERTAMENTO DELL’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE FORENSE

Printer Friendly, PDF & Email

Con la riforma professionale forense del 2012 il legislatore ha introdotto un requisito necessario per mantenere l’iscrizione all’albo: l’esercizio professionale effettivo, continuativo, abituale e prevalente (art. 21 Legge 247/2012).

Le modalità operative per la verifica di tale requisito sono contenute nel Decreto Ministeriale n. 47 del 25/02/2016 il quale impone ai professionisti di autocertificare il possesso di tutte le circostanze che comprovano l’esercizio professionale effettivo continuativo abituale e prevalente; il medesimo decreto impone ai singoli COA di effettuare i controlli.

Per approfondimenti sul tema si rimanda alla sezione del nostro sito dedicata alla tematica: https://www.ordineavvocatitorino.it/informazioni-avvocati/decreto-47.